Teatro Sociale di Stradella (PV)
Venerdì 5 aprile 2019, ore 21.00

Stefano Andreatta

Pianoforte
Premio Depretis 2018

Concerto inaugurale della seconda edizione del Concorso Internazionale “Città di Stradella” con il Premio “Agostino Depretis” 2018 Stefano Andreatta.

Stefano Andreatta inizia giovanissimo lo studio del pianoforte con il padre e si diploma con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio di Castelfranco Veneto nella classe di Francesco Bencivenga. Dopo le esperienze di studio con Jerome Lowenthal e Anna Kravchenko, dal 2015 prosegue il perfezionamento con Massimiliano Ferrati e con Niklas Sivelov presso la Royal Danish Academy of Music di Copenaghen. Nel 2018 viene ammesso all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nella classe di Benedetto Lupo.

Fin dai primi anni di studio riceve numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali per giovani pianisti e dall’età di vent’anni si afferma in competizioni pianistiche internazionali in Italia e all’estero. Nel 2016 è il vincitore del Concorso Piano-FVG, ricevendo dalla giuria anche i premi speciali per le migliori esecuzioni della sonata di Beethoven e del brano del ‘900. L’anno seguente realizza per l’etichetta KNS Classical il suo primo progetto discografico e si aggiudica il terzo premio al Concorso di Montréal, membro della Federazione di Ginevra. Nel 2018 è il vincitore del Premio Pianistico Internazionale “Depretis” di Stradella e viene premiato fra i dieci semifinalisti del Concorso “Honens” di Calgary.

Nel corso degli anni ha ricevuto apprezzamenti da artisti quali Jerome Lowenthal, Mario Brunello, Natalia Trull, Garrick Ohlsson, Andras Schiff.

Ha suonato da solista in Italia, Germania, Inghilterra, Spagna, Danimarca, Kazakistan, Canada, Stati Uniti e con orchestre quali Orchestra di Padova e del Veneto, Nova Amadeus Chamber Orchestra, Orchestra Filarmonica di Bacau, Orchestre Symphonique de Montréal, Astana Symphony Orchestra.alipiero”, Nova Amadeus Chamber Orchestra, Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” di Bacau, Orchestre Symphonique de Montréal, Astana Symphony Orchestra.

Programma

LUDWIG VAN BEETHOVEN
Sonata Quasi una fantasia in mi bemolle maggiore, op. 27 n. 1
Andante – Allegro – Tempo I / attacca:
Allegro molto e vivace (in do minore) / attacca:
Adagio con espressione (in la bemolle maggiore) / attacca:
Allegro vivace

BELA BARTOK
Sonata
Allegro moderato
Sostenuto e pesante
Allegro molto

ROBERT A. SCHUMANN
Romanza op. 28 n. 1 in si bemolle minore
Romanza op. 28 n. 2 in fa diesis maggiore

SERGEJ V. RACHMANINOV
Sonata n. 2 in si bemolle minore, op. 36
Allegro agitato
Non allegro
Allegro molto

INFO BIGLIETTERIA
Acquista online

Biografie e Foto HQ

Scarica il Folder Stampa del Festival del Ridotto 2019